Monteriggioni di torri si corona

16 novembre 2008

Come le torri di Monteriggioni tra la nebbia, così Dante, discendendo nel nono Cerchio, scorge i giganti che cingono il pozzo:

“come quando la nebbia si dissipa,
lo sguardo a poco a poco raffigura
ciò che che cela il vapor che l’aere stipa,
cosi forando l’aura grossa e scura,
più e più appressando ver la sponda,
fuggiemi errore e crescemi paura:
però che come sulla cerchia tonda
Monteriggion di torri si corona,
cosi ‘n la proda che ‘l pozzo circonda
torreggiavano di mezza la persona
li orribili giganti, cui minaccia
Giove ancora quando tona”

(Dante Alighieri, Inferno Canto XXXI, vv. 40-45)

Le torri, imponenti come nella vivida descrizione del Poeta, sembrano quasi aver preservato il corso del tempo su questo piccolo borgo a pochi chilometri da Siena.

Strategico avamposto senese contro i fiorentini, risalente al XIII secolo, Monteriggioni è tutt’oggi un posto meraviglioso che conserva un autentico fascino medioevale.

monteriggioni-2

L’interno del borgo ruota intorno all’antica pieve di Santa Maria Assunta, costruita nel 1219 in stile romanico e gotico. Ogni anno, a luglio, nella piazza antistante si rievocano usi e costumi in una suggestiva festa medioevale (informazioni su: http://www.monteriggionimedievale.com/).

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

San Casciano dei Bagni

28 settembre 2008

Arroccato su un dolce rilievo, nelle propaggini meridionali della provincia di Siena, San Casciano deve la sua storia ai “bagni”, ossia alle acque termali che tutt’oggi ritroviamo poco più in basso a valle, raccolte in grandi vasche di pietra. 

Il paese è antico, tanto che le prime testimonianze scritte di un certo luogo detto “San Cassiano” risalgono al XI secolo, ma il castello che ne caratterizza il profilo è moderno: è stato edificato solo nel XX secolo. E sono le mura del castello e la torre a precedere l’accoglienza nell’ampio piazzale con una magnifica terrazza sulla valle sottostante, dalla quale il panorama è così suggestivo da sembrare irreale:

Successivamente, valicata la porta di accesso, si percorre un tragitto quasi circolare che guida davanti all’Insigne Collegiata di San Leonardo, fino al Palazzo Comunale, passando per la chiesa di Sant’Antonio.

Leggi il seguito di questo post »


Pienza: la città ideale

1 marzo 2008

Quando Enea Silvio Piccolomini divenne papa Pio II, volle realizzare un sogno: la sua Pienza.

Pienza - dettagli 

Come nei dipinti di Piero della Francesca, il modello di una città costruita secondo geometrie razionali e perfette nascondeva la straordinaria fiducia riposta nella ragione e nell’intelletto umano. Siamo agli inizi del Rinascimento e l’uomo ritrova la chiave della civiltà nella “ragione” ovvero nella ratio, rapporto tra i numeri, nella geometria, in archetipi armonici e perfetti. Proprio come fu per i Pitagorici.

Così da piccolo borgo medioevale, noto come Corsignano, divenne Pienza, città di grandiosi palazzi rinascimentali. Il progetto originale si deve a Bernardo Gambarello detto il Rossellino.

Pienza - il duomo

Leggi il seguito di questo post »


Fattoria di Felsina Berardenga

16 dicembre 2007

Vi sono luoghi in Italia, dove il tempo è marginale, dove la Natura incontra la mano dell’uomo in un connubio perfetto, dove l’eccellenza e la qualità sono un punto di arrivo, ma anche lo spunto per un miglioramento continuo.

Felsina_01

Siamo nel chianti senese. Appena fuori Castelnuovo Berardenga si trova la fattoria di Felsina. La storia è antica, il nome è di origine etrusca e testimonianze del XII secolo ne fanno menzione, in quanto luogo di sosta per i viandanti sulla via franchigena. La storia ispira tuttora il pregiato lavoro.

Scrivono sul sito: “Il passato di questi luoghi, con luci e ombre come è giusto che sia, è intriso di forti idealità. A queste cerchiamo di corrispondere con il nostro lavoro“.

I risultati: vino ed olio di elevatissimo livello ed indiscussa eccellenza, di cui presto avrò il piacere di raccontarvi.


Il Chianti d’Autunno

2 dicembre 2007

Volge ormai al termine l’Autunno, stagione crepuscolare, che ci offre colori splendidi ed irripetibili.

Uno spettacolo magnificamente reso dalla campagna toscana del Chianti Classico, dove Uomo e Natura si incontrano in un abbraccio fraterno.  

chianti_autunno 2

Leggi il seguito di questo post »