Ostuni: la città bianca

Sotto un cielo azzurro e terso, una nuvola di pietra, silente, solcata dal vento.

Ostuni 1

Eppure il candore di Ostuni si trascina il peso di secoli travagliati: popolata fin dalla notte dei tempi, dai messapi, antico popolo italico, fu per secoli terra di conquista, come tutto il Salento e la Murgia, del resto.
Vicoli, scale e salite si stringono intorno la splendida cattetrale gotica, del Quattrocento. La finezza degli intagli del grande rosone, suggerisce antichi fasti.
Dal XIV secolo fu in mano aragonese, fino a conoscere un periodo di crisi che culminò con la peste.
Fu allora che il manto bianco che riveste la città fin dal Medioevo, si rivelò una salvezza: la calce bianca, infatti, fu un ottimo strumento per arginare l’epidemia.

Ostuni 2

Ostuni 3

Regna la quiete, rotta dal fruscio del vento. Mentre si percorrono le viuzze di Ostuni vecchia, si ha la sensazione di essere sospesi nel suo luminoso candore, tra cielo, mare e ulivi.

18 risposte a Ostuni: la città bianca

  1. Giovanna scrive:

    Ciao, Michelangelo. Stupenda, Ostuni. In realtà mi hanno sempre colpito i colori della Puglia, tutti. E’ una regione che ha una luce speciale.
    Non c’entra niente, perché ha a che fare con Otranto, ma hai mai letto “L’ora di tutti” di Maria Corti?

  2. gunther scrive:

    avevo visto delle immagini di ostuni, ma mai cosi belle! la calce bianca veniva usato fin dai romani nelle terme

  3. astrofiammante scrive:

    complimenti per la nuova veste e anche per questi bellissimi scorci, ciao!

  4. lenny scrive:

    Tanto candore, conferisce ad Ostuni un che di surreale, tanto da farlo sembrare un luogo fuori dal mondo …
    Bellissima la tua nuova veste grafica😀

  5. Michelangelo scrive:

    @Giovanna: è vero, il paesaggio pugliese ha colori molto peculiari e ben definiti: il bianco, l’azzurro del cielo e del mare, il verde degli ulivi e il rosso della terra. Non ho letto il libro che mi dici…prendo subito nota!🙂

    @Gunther: grazie! pare che proprio i romani portarono una grande tecnica nella preparazione della calce per uso edile

    @astrofiammante: mi fa piacere che ti piaccia il nuovo sito…consigli ben accetti!

    @Lenny: E’ vero, Ostuni ha una dimensione surreale, sembra quasi di essere “sospesi” nello spazio e nel tempo.
    Sono contento ti piaccia la nuova grafica, peraltro ora somiglia un po’ di più al tuo!

  6. lacucinadicalycanthus scrive:

    grazie delle foto candide e delle parole speciali. un abbraccio

  7. annarita scrive:

    Ah, Miche! Mi parli di Ostuni, la bianca. Mi parli del Salento, la mia terra, unica al mondo.

    Bene hai dipinto i suoi colori incredibili: il rosso del tramonto salentino non ha uguali. Ti acceca e ti trafigge il cuore per la sua bellezza…e poi basta! Mi fai venire una nostalgia…

    Un abbraccio
    annarita:)

  8. vaniglia scrive:

    a proposito di citta bianche, hai letto il libro di joseph roth che si chiama appunto così?
    http://www.adelphi.it/catalogo/schedaLibro.asp?id=2121&isbn=8845902323&v=s&metaTitolo=Le%20città%20bianche%20&metaAutore=Joseph%20Roth

    sì, ok, link un po’ singolare…
    .. ma credo che il libro sia proprio “per te”..
    ciao!

  9. amira87 scrive:

    Ostuni è stupenda lo so bene perchè è la città in cui vivo… da un pò di tempo sto scrivendo un blog proprio sulla stupenda Città Bianca. Ho visto che anche tu scrivi qualcosa sui vari viaggi che hai fatto se ti va fai un salto nel mio blog… Ciao!

  10. Anna righeblu scrive:

    Meravigliosa Ostuni! E le tue foto, mostrano angoli ancor più belli di quelli che riesco a ricordare!

    PS: ho avuto qualche difficoltà a trovare l’iconcina per i commenti…

  11. Irish Coffee scrive:

    profumo di fresco limone al mattino in queste stagioni porta tantissimo piacere e non solo al palato
    lo dicevo proprio stamattina
    ho voglia di dolci freschi, genuini
    poco lavorati ma con tanto gusto
    e vedi che fortuna, capito quà
    credo sia arrivato il momento di sfornare qualcosa di nuovo😀
    grazie e buon appetito a tutti.

  12. Michelangelo scrive:

    Grazie Anna.
    Hai ragione circa l’icona dei commenti…guarda dove è finito il commento alle tortine di Irish!

  13. FOCACCIA BLUES scrive:

    Spettabile redazione inviamo il comunicato stampa relativo alla presentazione del film Focaccia Blues.
    Per eventuali contatti per intervista potete chiamare direttamente il produttore Alessandro Contessa al nr 3479476392; o il regista Nico Cirasola al nr 331974139.
    Cordiali saluti

    …..

    SABATO 23 MGGIO IL FILM FOCACCIA BLUES AL CINEMA ROMA DI OSTUNI
    Incontro con il Regista Nico Cirasola e il produttore Alessandro Contessa

    Sabato 23 maggio alle ore 20.00 il cinema Roma di Ostuni
    ospita la proiezione del film caso della stagione cinematografica
    “Focaccia Blues” diretto da Nico Cirasola
    Saranno presenti in sala il regista Nico Cirasola
    e il produttore Alessandro Contessa.

    La programmazione continuerà al Roma per tutta la settimana.

    Focaccia Blues racconta l’ormai famosa vicenda
    realmente accaduta in Puglia sull’impresa di una piccola
    focacceria pugliese che, valorizzando i prodotti tipici, è
    riuscita a mettere in crisi un grande MC Donald’s aperto
    nel comune di Altamura.

    Il film descrive la vittoria del mondo piccolo e
    “glocale” che si oppone alla diffusione della
    globalizzazione intesa come massificazione dei gusti, grazie
    all’utilizzo di poche armi: la qualità, la genuinità e
    la simpatia. Le stesse armi che nel film utilizzerà il
    fruttivendolo Dante per riconquistare la sua Rosa dalle
    avances di Manuel; e Onofrio Pepe, nel suo viaggio a New
    York, per raccontare la grande impresa agli americani.
    Focaccia Blues è interpretato da Dante Marmone, Luca
    Cirasola e Tiziana Schiavarelli con la partecipazione
    straordinaria di Renzo Arbore, Lino Banfi, Michele Placido,
    Nichi Vendola, Onofrio Pepe.

    La proiezione di Focaccia Blues sarà preceduta da “Belly Button Broth”, regia di Giuseppe Gagliardi,
    cortometraggio in cui la passione di un giovane pastaio
    per l’ombellico della sua amata si trasforma in ispirazione…la nascita del tortellino.

    ALTRE SALE IN PUGLIA DA SABATO 23 MAGGIO

    TARANTO: CINEMA BELLARMINO
    LUCERA: CINEMA SAN GIUSEPPE

  14. thewhitecity scrive:

    Ostuni è bellissima , ed iò centro storico è davvero caratteristico . Vale la pena fare una vacanza in questo posto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: