Riserva dello Zingaro: Tonnarella dell’Uzzo

Vi è un luogo unico in Sicilia, dove la Natura incontaminata offre uno spettacolo senza confronto: la Riserva naturale dello Zingaro.

La Riserva Naturale copre circa 1650 ettari lungo 7 kilometri di costa nella penisola di San Vito lo Capo, sul Golfo di Castellammare, accessibili solo attraverso piccoli sentieri, alti verso l’interno o lungo la costa, dai quali è possibile scendere in meravigliose calette. L’accesso da nord conduce verso Tonnarella dell’Uzzo.

Un tempo, la costruzione che oggi ospita il Museo delle Attività Marinare, era utilizzata dai pescatori di tonno. Gli insediamenti umani, antichissimi in quest’area, hanno lasciato flebili tracce caratterizzate da un radicato equilibrio e quasi reverenziale rispetto per la Natura.

Una testimonianza del XVI secolo riporta: “non ha paese il nostro territorio che renda la carne del bestiame che ivi pascola più dolce al gusto di questo fego (feudo). Sotto vi si sprofonda una caverna sotterranea spaziosissima con culatura d’acqua, che gocciolando si impetrano e ne rimangono le candele a guisa di cera bianca attaccata al letto.”

Annunci

18 pensieri riguardo “Riserva dello Zingaro: Tonnarella dell’Uzzo

  1. Bellissimo…io ci sono stata tanti anni fa e mi è rimasta nel cuore (il richiamo degli avi forse?)…

    *mi hai fatto venire voglia di Sicilia 🙂 *

  2. Che dire!!!!
    Se questo è un posto unico, rispetto all’intera Sicilia che è unica, questo conferma la bellezza straripante di questa isola incredibile.
    Ciao Michele

  3. Che posto incantevole! Adoro i luoghi incontaminati, fuori dai percorsi più battuti…non sono mai stata in Sicilia, ma dovrebbe essere una tappa da non perdere!
    Mel

  4. Ci sono passata anni fa viaggiando attraverso la Sicilia, dove i giorni non bastano mai per scoprirne la bellezza. Mi riprometto spesso di tornare, oggi me lo riprometto un’altra volta.

  5. Mare trasparente e cristallino, natura incontaminata, vicinanza a luoghi di grande interesse paesaggistico e culturale… non conosco direttamente la riserva ma ne ho già sentito parlare in termini molto positivi.

    Spero che i flussi turistici rimangano adeguati ai livelli di sostenibilità…

    Ciao Michelangelo, tutto bene?
    A presto.

    1. Sono un innamorato delle spiaggie, e calette, di mare sono stato + volte in sardegna a budelli, alla maddalena, a caprera ,nel salento, ei varie isole,ma lo zingaro ha qualcosa di unico di aspro di selvaggio,sono stato alla tonnarella,e poi ci sono ancora riandato,e meravigliosa!!!

Rispondi a Riserva dello Zingaro: Cala Mazzo di Sciacca « Michelangelo’s Place Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...